Federfiori: selezioni regionali Coppa Italia Federfiori

La prossima Coppa Europa si svolgerà in Polonia nell’anno 2020, con data ancora da definire. Ne consegue che la Finale di Coppa Italia Federfiori, il cui vincitore entrerà a far parte del Team che concorrerà alla competizione europea, dovrà svolgersi necessariamente entro l' autunno del 2019. E' tempo, quindi, di iniziare a pensare alle nostre selezioni regionali, per poter dare ai concorrenti finalisti la possibilità ed il tempo necessari per giungere adeguatamente preparati alla fase finale del concorso.

Federfiori demanda, come sempre, ad ogni Regione l’organizzazione della propria selezione, anche in abbinamento ad altre Regioni. La competizione è aperta a tutti i fioristi, anche non Federfiori.

Di seguito pubblichiamo il regolamento aggiornato, come potrete vedere la gara prevede 4 temi, di cui 3 a sorpresa con materiali a carico dell’organizzazione. 

Regolamento Selezioni Regionali 2018/2019

Coppa Italia Federfiori

NORME GENERALI

Art. 1

La Federfiori - Federazione nazionale fioristi - organizza le selezioni regionali di arte floreale per fioristi professionisti, concorsi valevoli per la partecipazione alla COPPA ITALIA che avverrà in località da precisare entro il 2019.

Art. 2

Possono partecipare alle selezioni regionali tutti i fioristi professionisti, che non siano Insegnanti di scuole di arte floreale. Ai singoli partecipanti sarà richiesta una quota di iscrizione di € 350.00 oltre all’iscrizione alla propria Ascom locale. A insindacabile giudizio della commissione preposta si potranno accettare o rifiutare le richieste di iscrizione.

Art. 3

I sindacati regionali possono organizzare le selezioni in proprio oppure unendosi ad altre regioni in un’unica manifestazione. Avranno diritto a partecipare alla Coppa Italia i primi classificati di ogni regione.

Art. 4

A discrezione della Presidenza (affinché la manifestazione risulti al meglio) potrebbe essere chiamato a concorrere alla finale anche il secondo migliore classificato di alcune selezioni regionali.

Art. 5

Nel caso di raggruppamenti di più regioni, parteciperanno alla finale i primi classificati relativi alle singole regioni di appartenenza.

Art. 6

Gli organizzatori delle selezioni regionali dovranno segnalare al più presto alla Federfiori, all’indirizzo email federfiori@confcommercio.it , DATA, LUOGO, CIRCOSTANZE, MODALITA', NUMERO E NOME DEI PARTECIPANTI e ogni altro elemento che consenta alla Federfiori di impegnare i membri della giuria, di predisporre il materiale di segreteria e il materiale pubblicitario, nonchè‚ l'eventuale citazione sull'organo ufficiale "Il Fiorista" e sul sito Internet www.federfiori.it.

Art. 7

Le selezioni regionali potranno svolgersi in occasione di ricorrenze locali che ne accrescano il prestigio ed essere patrocinate da autorità ed enti regionali, provinciali e comunali, associazioni di categoria e culturali, ditte e società commerciali.

Art. 8

Federfiori fornirà le copie del regolamento generale, le schede di adesione, le schede di votazione, il materiale per la segreteria delle giurie e il materiale pubblicitario della Federfiori che andrà esposto o distribuito durante le manifestazioni. Federfiori fornirà altresì gli attestati per tutti i partecipanti. Sono inoltre a carico della Federazione le spese di viaggio e soggiorno dei giurati da essa designati.

Art. 9

Sono a carico degli organizzatori locali tutti i premi consistenti in targhe, coppe, medaglie, oggetti artistici etc., solitamente offerti da enti e associazioni pubbliche e private locali.

Art. 10

L'organizzazione locale dovrà prevedere, per ciascun partecipante, un'area espositiva con dimensioni sufficienti per contenere le composizioni, gli spazi dovranno essere uguali per tutti i concorrenti. Inoltre, dovrà essere previsto un palco per l'esecuzione dei lavori davanti al pubblico, di grandezza adeguata al numero di partecipanti. In entrambe le postazioni (sul palco e nell’area espositiva) l’organizzazione dovrà prevedere un punto per approvvigionamento acqua e prese di corrente. L'assegnazione delle aree espositive ai relativi concorrenti e degli spazi sul palco sarà effettuata a sorte dalla pre-giuria. Gli organizzatori dovranno mettere a disposizione dei concorrenti dei tavoli da lavoro in un locale o in uno spazio, non visibili dal pubblico, adiacenti all'area espositiva e al palco. In più sarà facoltativo prevedere un luogo di relax e ristoro, in cui i concorrenti potranno essere reperibili in ogni occasione. Tale luogo diviene consigliabile nei casi eccezionali in cui la manifestazione si svolgerà in più giornate e/o avrà più sedi di svolgimento distaccate (per es. quando le aree espositive saranno lontane dal palco).

Art. 11

La competizione si svolgerà nell'arco di una giornata o due giornate, con tutte le gare osservabili dal pubblico durante il loro svolgimento. Per questioni tecniche e organizzative, è consigliabile che le prove non sul palco vengano eseguite direttamente nello spazio espositivo, dove il pubblico potrà seguirne le fasi di realizzazione.

Art. 12

Ogni concorrente potrà avvalersi della collaborazione di un ASSISTENTE di sua scelta, il quale avrà facoltà di:

  1. A) consigliare e aiutare il concorrente nell'acquisto dei fiori e nella scelta del materiale sussidiario;
  2. B) aiutare nel trasporto e nella cura dei fiori destinati alle gare;
  3. C) aiutare nel trasporto degli elaborati dal tavolo di gara all'area espositiva per gli elaborati eseguiti sul palco;
  4. D) aiutare nella pulizia dell'area espositiva dopo le gare.

Invece, pena l'allontanamento dalla sede della gara e la penalizzazione del concorrente con cui collabora, l'assistente NON POTRA' IN ALCUN CASO DARE CONSIGLI O AIUTARE I CONCORRENTI durante lo svolgimento della seconda parte della gara per l’inserimento del materiale floreale.

L’assistente non deve essere insegnante di Scuole di arte floreale.

Art. 13

La Federfiori nominerà un suo rappresentante che assisterà in qualità di commissario alle selezioni regionali, vegliando che tutta la manifestazione si svolga con regolarità ed equità nel rispetto del presente regolamento, tutelando l'immagine della Federfiori.

TEMI A CONCORSO

Art. 14

I concorsi di selezione regionale devono tutti svolgersi attraverso QUATTRO prove.

Denominazione delle prove:

  1. A) MAZZO PER LA SPOSA
  2. B) TEMA A SORPRESA
  3. C) TEMA A SORPRESA
  4. D) TEMA A SORPRESA

NORME DA SEGUIRE NELLA PROVA DA PREPARARE

Art. 15

MAZZO PER LA SPOSA

Tempo a disposizione: 60 minuti.

Le dimensioni, i caratteri, i materiali, i colori, lo stile e le tecniche di esecuzione del mazzo per la sposa sono di libera scelta del concorrente. L'elaborato dovrà essere indossato o portato con facilità dalla sposa. Per esporre la composizione, il concorrente dovrà munirsi di un supporto, di altezza non superiore ai mt. 2. Nel supporto potranno essere utilizzati elementi decorativi. Per la valutazione la giuria terrà conto esclusivamente dell’elaborato. La composizione dovrà essere esposta in modo da consentire alla giuria la rimozione dal supporto. La preparazione dei fiori, da parte del concorrente e del suo assistente, è prevista prima della gara. Non si possono utilizzare materiali già assemblati prima dell’inizio della gara, fatta eccezione per elaborati tecnicamente semplici (per es. mazzolini di fiori o di verde dello stesso tipo, collane di bacche, etc.) che possono essere già preparati.

Tutto il materiale è a carico del concorrente.

Art. 16

TEMI A SORPRESA

Tempo a disposizione: Da 30 a 60 minuti primi (concorrente e assistente per visione e assemblaggio del materiale non floreale) + 60 minuti primi (solo concorrente).

Tutto il materiale floreale e accessorio verrà fornito dagli organizzatori e potrà essere usato tutto o in parte dai concorrenti, seguendo le indicazioni degli organizzatori.

La scelta dei materiali per il tema a sorpresa dovrà essere fatta, dagli organizzatori locali, dopo un confronto con la componente tecnica designata dalla Federfiori. Questo lavoro potrà essere intitolato ad una ditta o ente sponsor della manifestazione che offrirà tutto il materiale necessario.

Art. 17

Qualora, per motivi organizzativi, un tema a sorpresa fosse sostituito da altro tema, sarà ammessa, oltre alla struttura di base e ai materiali non floreali, la collocazione preventiva della sola spugna.

Art. 18

In caso di necessità, solo la giuria, su segnalazione degli organizzatori e in accordo con il commissario Federfiori, potrà decidere di apportare correzioni di qualsiasi natura a questo regolamento o alle misure dei lavori a concorso in esso contenute.

NORME DI GIURIA

La giuria è composta da TRE GIURATI, di cui due insegnanti della Federfiori designato dalla Federazione e un membro, tecnico di comprovata esperienza, individuato da Federfiori. La giuria dovrà essere presente nel luogo della manifestazione per tutta la durata della medesima e dovrà disporre di un locale idoneo allo svolgimento dei suoi compiti. La giuria dovrà mantenere uno stretto collegamento con la pre-giuria, durante tutte le fasi della manifestazione e in particolare al termine di ogni prova nello stand, in modo da ricevere tutte le informazioni circa la regolarità o meno delle prestazioni dei concorrenti. A valutazioni ultimate, la giuria sarà tenuta a dare, qualora si presentasse la necessità, tutti i chiarimenti sui criteri di giudizio ai concorrenti. La giuria dovrà giudicare tutti i lavori oggettivamente, senza assolutamente farsi condizionare nella valutazione da considerazioni estranee ai parametri di valutazione. Secondo il sistema internazionale, i campi di valutazione di tutte le prove sono i seguenti, per un massimo di 100 punti:

Idea – punti 20

- Originalità, Creatività, Unicità

- Interpretazione data al soggetto, alla composizione, al tema

- Scelta del materiale e del design

- Corrispondenza tra tempo disponibile e il tempo impiegato

Colore – punti 20

- Proporzione e dominanza dei colori usati

- Espressione dell’idea attraverso I colori

- Composizione cromatica (contrasti, armonie, valore dei colori, etc.)

- Disposizione dei colori

Composizione – punti 30

- Impressione generale (linee, forme, proporzioni, equilibrio ottico)

- Stile

- Scelta, predominanza e uso dei materiali (forma, texture, struttura, contrasti, ritmo, movimento, volume, linee, direzioni)

- Rispetto dei materiali

Tecnica (giudizio collegiale) – punti 30

- Pulizia

- Correttezza della tecnica impiegata

- Stabilità del lavoro

- Equilibrio fisico

- Possibilità di idratazione (se applicabile)

- Livello di difficoltà tecnica

I componenti della giuria, per poter disporre di tutti gli elementi utili alle loro valutazioni, potranno assistere ad ogni fase di elaborazione dei medesimi e potranno esaminare liberamente i lavori una volta terminati.

I risultati finali dovranno essere resi pubblici subito dopo essere stati stabiliti dalla giuria. I risultati finali potranno essere giustificati ai concorrenti dai giurati, ma non potranno in alcun caso essere modificati. Al termine della manifestazione la giuria è tenuta a redigere una relazione sintetica sullo svolgimento dei suoi lavori, firmata da tutti i giurati e inviata a Federfiori.

COMPITI DI PRE-GIURIA

La Pre-Giuria è composta da TRE membri nominati dalla Federazione.

La Pre-Giuria deve essere presente in tutte le fasi dello svolgimento della manifestazione e almeno tre ore prima del suo inizio.

La Pre-Giuria deve controllare l’esatta applicazione del regolamento e segnalare alla giuria i singoli elaborati non conformi nei modi e nei tempi alle norme del regolamento stesso.

I membri della Pre-Giuria cureranno il rispetto delle norme tecniche della gara, come l’estrazione del posto di lavoro e di esposizione dei concorrenti, la preparazione dei fiori e delle basi prima della gara, le misure dei lavori, il rispetto dei tempi di gara, la presenza e la collaborazione degli assistenti, etc.. La Pre-Giuria riunirà i concorrenti all’inizio della gara, per spiegare i criteri di giudizio che la Giuria adotterà negli scrutini e per fornire tutte le notizie in merito al concorso stesso. La Pre-Giuria, al termine di ogni lavoro eseguito non sul palco e prima della sua valutazione, si rapporterà direttamente alla Giuria, indicando ad essa, attraverso l’uso di apposita scheda, tutte le eventuali infrazioni al regolamento notate e tutte le osservazioni utili per una migliore valutazione dei giurati. Alla Pre-Giuria è richiesta particolare attenzione sui particolari seguenti:

ı Tempi di esecuzione delle prove

ı Dimensioni degli elaborati

ı Correttezza dell’assistente

ı Verifica dei materiali impiegati dal concorrente

ı Assenza di aiuti esterni nel corso delle prove

ı Rispetto delle norme del regolamento.

PENALIZZAZIONI

La non osservanza delle norme stabilite dal presente regolamento comporterà una serie di penalizzazione che verranno assegnate dalla Giuria dopo averne valutato la gravità sulla base di quanto relazionato dal responsabile della Pre-Giuria.

Tabella delle penalizzazioni

  1. a. Il concorrente continua a lavorare a tempo scaduto 5%
  2. b. Se il concorrente continua a lavorare dopo l’avvertimento della pre-giuria 20%
  3. c. Se qualcuno collabora alle composizioni (eccezion fatta per l’assistente nei limiti consentiti) 10%
  4. d. Se qualcuno collabora alle composizione (eccezion fatta per l’assistente nei limiti consentiti) dopo l’avvertimento della pre-giuria 20%
  5. e. Comunicazione tra il partecipante con altre persone durante l’esecuzione dei lavori (eccezion fatta per l’assistente nei limiti consentiti) 5%
  6. f. Comunicazione tra il partecipante con altre persone durante l’esecuzione dei lavori (eccezion fatta per l’assistente nei limiti consentiti) dopo l’avvertimento della pre-giuria 20%
  7. g. Il lavoro oltrepassa le dimensioni consentite 5-10%
  8. h. Il concorrente utilizza materiali o strumenti non consentiti 5-10%
  9. i. Il concorrente utilizza metodi non consentiti 5-10%
  10. j. Se nella composizione sono presenti parti pre-costruite tecnicamente complesse e visualmente dominanti 10%

Fonte. federfiori.it del 13.06.2018